Cosa significherebbe trasformare BASE in un luogo di presenza politica dove designer, artist , student abitano e reinventano lo spazio?

Mentre le città producono costruzioni futuristiche ed elitarie, sopravvivono visioni utopiche della domesticità e proliferano soluzioni autonome e insediamenti informali, in cui abitare diventa un gesto di resistenza e di affermazione della dignità umana.   Iniziamo ad abitare pensieri e progetti e non solo più spazi e oggetti. Abitiamo il futuro, abitiamo il turbamento, abitiamo mondi che non esistono, corpi che sono organismi collettivi.

Public Program

CASE #3: LOCAL. Construction workshop W/ Francesca Gotti: urban device for Abitare in Via Padova

CASE
design
workshop
Design Week 2024
Il terzo capitolo di CASE, il Public Program di We Will Design 2024, si materializza sotto forma di workshop di…

CASE #2: EUROPE EXPANDED / con forty five degrees (Berta Gutierrez e Alkistis Thomidou) + Rosario Talevi

CASE
design
talk
Design Week 2024
Comunità che si sono ritirate volontariamente (o, a volte, sono state costrette a spostarsi) da contesti urbani; o spazi gestiti…

CASE #1 / WORLD W/ Pelin Tan

CASE
design
talk
Design Week 2024
Non perderti il primo appuntamento di CASE*con la keynote lecture di Pelin Tan, ricercatrice e attivista turca che da anni…

CASE: il Public Program di We Will Design 2024

design
Design Week 2024
CASE è il titolo del Public Program incentrato sui temi della coesistenza e della coabitazione, a BASE Milano da gennaio…

CONVIVIAL LABORATORY: design e attivismo spaziale

design
Design Week 2024
«We have  lost  the  pleasure  of  being  together.  Thirty years of  precariousness  and  competition  have destroyed  social  solidarity. Media virtualization…

“Arte, design e architettura: riflesso ed estensione della società.” Erica Petrillo, Curator-in-residence a BASE Milano

design
Design Week 2024
Erica Petrillo partecipa alla quarta edizione di We Will Design 2024, In-Difference, come Curator-in-residence. “La lente attraverso cui guardo ai…

Talamo: l’installazione dei Lemonot a BASE

Una scultura performativa sospesa e abitabile. Un immenso letto leggero, che diventa stanza senza delimitare un volume, senza mai chiudersi. Un paesaggio morbido, fluido, che prenderà forma grazie al suo movimento costante tra pavimento e soffitto, plasmato dalla forza di gravità e dalle interazioni con i corpi più disparati — che ne altereranno, anzi ne creeranno, la topografia.
SCOPRI DI PIÙ

Exhibit

Un luogo di ricerca e sperimentazione sul design democratico e plurale:  Exhibit è la grande esposizione di We Will Design che raccoglie i lavori di accademie, università, studi di progettazione, designer emergenti, e presenta la restituzione inedita di processi di residenza.

Temporary Home

Anche per quest’edizione di We Will Design, casaBASE – la guesthouse di BASE – sarà Temporary Home: una residenza sui generis per cinque designer e artiste provenienti da tutta Europa. Cinque stanze sono state casa e luogo di sperimentazione delle designer, che qui svilupperanno, esporranno e racconteranno i propri progetti al pubblico.

Music

Rispondere in musica alle visioni della società che verrà. Anche questa edizione di We Will Design sarà MUSIC: una rassegna musicale che animerà tutte le serate durante il Fuori Salone 2024.

Il design può aiutarci a leggere il nostro presente
e costruire il nostro futuro.

Questa è la quarta edizione di We Will Design.
Un percorso che va avanti tutto l’anno con residenze e scambi internazionali, dove le pratiche e le esperienze del design diventano uno strumento per leggere — e talvolta risolvere — le contraddizioni del nostro tempo.

La scorsa edizione è andata così: