DESIRESIDE: Residenze Transdisciplinari, pratiche e modelli a confronto

residenze
talk

Residenze transdisciplinari, pratiche e modelli a confronto

Il 7 marzo ti aspettiamo a BASE per  un incontro sul tema della ricerca in ambito creativo, aperto a residenze artistiche e creative, realtà ed operat culturali e artist del panorama nazionale e internazionale. DESIRESIDE: Residenze Transdisciplinari, pratiche e modelli a confronto è uno spazio di dialogo e co-progettazione, per condividere idee, confrontarsi sulle diverse esperienze, costruire modelli per affrontare le sfide del presente.

L’accesso è gratuito su prenotazione a questo link 

 

 

IL PROGRAMMA DI DESIRESIDE

…è in continuo aggiornamento, lo troverai sempre aggiornato con nuov ospiti e alleat qui sul nostro sito.

 

H10 — 12
#presentazione 
Giving & Receiving Feedback (EN)
a chiusura del percorso guidato da Bush Hartshorn

Inaugura il simposio “Giving & Receiving Feedback” con Bush Hartshorn, un workshop pratico per artist , designer, creativ, curat e operat culturali sul tema del dare e ricevere feedback. Un’introduzione ai principi della Comunicazione nonviolenta (CNV), della programmazione neurolinguistica (PNL) e al metodo Liz Lerman Critical Response
Questo è il terzo appuntamento di un percorso di tre giornate, gratuito su selezione: Scopri di più e partecipa qui

 


H12 — 13:30
#conversation
To RESIDE is to DESIRE: la residenza artistica come spazio di pensiero critico (EN sub EN)

con Giuliana Ciancio, Ricercatrice post-doc presso l’Università di Anversa, co-fondatrice e membro del consiglio di amministrazione Liv.in.g
e Bojana Panevska, Consulente per DutchCulture, TransArtist e Presidente del board di On The Move


H14:30 — 15:30

#panel
MODELLI INTERNAZIONALI (EN sub EN)

con Nefeli Myrodia, Head of Onassis AiR, Onassis Foundation
Anita Rind
, Coordinatrice, ZK/U – Zentrum für Kunst und Urbanistik Artist-in-Residence-Program
Hicham Khalidi
, Direttore, Jan Van Eyck Academie
Alessio Antoniolli, Direttore, Gasworks
Emanuele Braga, Co-fondatore IRI — Institute of Radical Imagination

modera: Linda Di Pietro, Direttrice Artistica, BASE Milano

Riflettiamo sulla necessità di mantenere la definizione di “residenza artistica” sempre reattiva e aperta a nuovi sviluppi, contesti e tempi. Oltre a riconoscere i principi fondamentali che conferiscono validità a qualsiasi modello (tempo, spazio e risorse) i modelli internazionali ci permettono di ripensare modelli di sostenibilità che tengano insieme ricerca e sviluppo e immaginare nuove forme di collaborazione tra centri.


H15:45 — 17:30
#thinktank
TAVOLI DI LAVORO

  • Residenze e territori (IT)

    con Silvia Bottiroli, Curatrice
    Valentina Kastlunger, Direttrice artistica Zona K
    Maria Luigia Gioffré e Nicola Guastamacchia, Curator Residenza artistica In-Ruins Contemporary Art and Archeology
    Elisabetta Consonni, Artista
    Nicola Giuliani, Threes Productions

    Indaghiamo il rapporto tra pratiche artistiche e sviluppo territoriale. La Residenza è luogo di diffusione della conoscenza e della cultura in stretto legame con la comunità di riferimento e con il patrimonio culturale del territorio. Come immaginare nuove forme di relazione di lungo termine tra artist e territori? Esistono pratiche e/o politiche in grado di sostenere l artist nei territori e generare impatto trasformativo sulle comunità?

  • Accessibilità (IT)

    con Diana Anselmo, Performer sordo e attivista, membro di Al.Di.Qua. Artists
    Chiara Organtini, Project Manager, Lavanderia a Vapore
    Daniela Giuliano, Direttrice produzione
    Delfina Stella

    Apriamo alla necessità di approfondire il rapporto tra ricerca in ambito creativo e accessibilità, intesa come scelta politica per la costruzione di spazi di produzione, interazione e partecipazione culturali sempre più aperti e plurali.

  • Politiche di sviluppo e supporto (IT)

    con Paolo Mele, Presidente, STARE – Associazione delle Residenze Artistiche Italiane
    Dino Sommadossi, Direttore, Centrale FIES


    Quali politiche nazionali e internazionali esistono a supporto dei centri di residenza e degli artist? Vogliamo porre le basi per un percorso di co-progettazione utile alla costruzione di strumenti di supporto innovativi sia in termini di policy che di pratiche di mutualismo, necessari ad orientare le azioni future verso un cambiamento sistemico. 


H17:30 — 18
#talk
Le residenze del futuro
Sintesi della giornata di lavoro e conclusioni 

  • Apertura porte H09:45
  • INGRESSO LIBERO APERTO A TUTT
    SU REGISTRAZIONE

    IL WORKSHOP È APERTO A TUTT
    (MA È RICHIESTA LA PARTECIPAZIONE
    ALL’INTERA GIORNATA DI SIMPOSIO)

    L’EVENTO SARÀ IN ITALIANO E IN INGLESE: LA LINGUA UTILIZZATA È SEGNALATA DI FIANCO AL NOME DI OGNI INTERVENTO

è una cosa seria?

iscriviti alla newsletter di BASE: troverai tutte le novità su ciò che facciamo, ciò che ci piace e dove vogliamo stare.